Collezioni

Nel territorio di San Venanzo affiorano rocce e minerali rarissimi la cui raccolta, preparazione e esposizione costituiscono il fulcro del museo. Tali reperti opportunamente inseriti in un percorso didattico stimolante meglio illustrano e preparano il visitatore a quanto poi potrà vedere lungo il sentiero vulcanologico che si snoda attraverso il cono vulcanico di Pian di Celle. Questi materiali locali sono affiancati da esemplari di rocce e minerali di provenienza internazionali utili per collocare e spiegare il ruolo delle rocce di San Venanzo nel contesto più generale del ciclo delle rocce nella litosfera terrestre e sulla sua superficie.


Oltre alle rocce e ai minerali lignei, viene dato risalto ad alcune realtà paleontologiche locali, che sono tra l’altro di notevole interesse scientifico, come i Vertebrati della Breccia ossifera pleistocenica del Monte Peglia. Tali aspetti sono trattati in modo approfondito anche perché riguardano in generale gli ultimi periodi della Storia della Terra come i fenomeni vulcanici di San Venanzo. Le testimonianze locali si prestano ottimamente come strumento didattico, per la comprensione e l’approfondimento di concetti specialistici che potrebbero altrimenti risultare poco comprensibili al pubblico non addetto ai lavori. Infine il materiale paleontologico locale è affiancato da esemplari internazionali rappresentativi delle principali faune e flore che hanno popolato la Terra nelle diverse Ere geologiche: Paleozoico, Mesozoico, Cenozoico e Quaternario.


BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti ti invitiamo a leggere la normativa completa.